Tutte le mie ali di cera

Tutte le mie ali di cera

Privato di tutte le mie ali di cera, 
sono un uomo che ancora spera 
di cavalcare un respiro impossibile 
al di sopra di tutto lo scibile. 
Chiudevo le palpebre per nascondere l’Universo 
e trovare riparo da ciò che avverso – 
ma sbattevo contro muri duri, 
mi avvicinavo al Sole anche di sera, 
precipitando cantando il mio ritornello: 
cadere è bello! 
Quanti schianti, quanti vanti – 
cieco non sapevo se andavo indietro o avanti! 
Ma oggi un battito mi ha avvertito,
mi ha detto che il tempo non è esaurito.
La cera è piovuta sui resti dell’avido Icaro –
non io però, che posso ancora librarmi:
anche privo di protesi ho imparato a amarmi!

Giuseppe Circiello 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...