Vago come il fiore…

Vago come il fiore…

Vago come il fiore, che pallide nebbie occultano un po’,
ricordo l’amore ed il desiderio provato per te.
Lo cerco e non c’è.
E tu sai dov’è?
No, non me lo dire! Rimanga lì, che si riposi:
nessuno lo raccatti e lo abbracci, nessuno osi!
Il calore di un bacio decompone – in questa favola –
e ciò che non è stato è un’arma che evapora.
E’ sano. E’ umano passeggiare piano e lontano,
verso l’orizzonte, che sempre nasconde l’oltre.
Ma il movimento c’è, insito in tutte le cose –
ed io vivo e muove anche me. 

Giuseppe Circiello

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...